VOJVODINA 2007
CREAZIONE A NOVI SAD DI UN UFFICIO PERMANENTE DI COOPERAZIONE
E RACCORDO FRA LA REGIONE AUTONOMA DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
E LA PROVINCIA AUTONOMA DELLA VOJVODINA

blank
 

Novi Sad: l'ufficio

 

Perche' siamo in Vojvodina

La Regione Autonoma del Friuli Venezia Giulia ha firmato per la prima volta nel 2003 un Protocollo d'intesa con la Provincia Autonoma della Vojvodina.

Il Protocollo incoraggiava la collaborazione fra le parti in campo commerciale, nel sostegno a nuovi investimenti e nella cooperazione fra Piccole e Medie Imprese, nel campo della ricerca, della formazione, della cultura.

Per l'estensione dei campi di collaborazione, incluso lo scambio di esperienze di programmazione e governance di standard europeo, un nuovo Protocollo è stato sottoscritto a Trieste il 13 Giugno 2007.

+++

Dal 2003 il Sistema Friuli Venezia Giulia ha intensificato progressivamente la propria collaborazione con la Provincia Autonoma, con iniziative, che hanno prodotto importanti risultati:

  • innovazione dello sviluppo locale (partecipazione di Informest al progetto RSEDP – Regional Socio Economic Development Programme, a contratto con l' Agenzia Europea per la Ricostruzione ;
  • assistenza tecnica, scientifica e legale, alla preparazione dei Programmi Operativi a medio termine di standard europeo per lo Sviluppo Sociale ed Economico delle città di Subotica e Sombor e del distretto della Bačka Meridionale (Progetto ISSER, co-finanziato dalla Regione e dal Ministero degli Affari Esteri – Legge 84/01, e attuato da Informest in collaborazione con Regione Basilicata e Sviluppo Italia Basilicata);
  • innovazione nel campo dei sistemi di drenaggio delle acque e di irrigazione, con la preparazione di studi di fattibilità bancabili per tre progetti di opere, realizzati in collaborazione fra l' Unione dei Consorzi di Bonifica e Vode Vojvodine, società per l'irrigazione della Provincia Autonoma (Progetto PRO-BON);
  • promozione degli investimenti di imprese della regione nell'area da parte di Informest e del sistema camerale;
  • iniziative sociali quali la collaborazione dell'ufficio del Tutore dei Minori con soggetti della Provincia e gl interventi della Caritas di Gorizia nella Municipalità di Zrenjanin;
  • costruzione di una rete di cooperazione fra organismi di sostegno allo sviluppo locale in Vojvodina e in Friuli Venezia Giulia, e avvio di progetti comuni finanziabili dall'Unione Europea (progetto Study Tour - Project Generation Facility (PGF) , attuato da Informest);
  • promozione della collaborazione fra imprese del sistema agricoltura delle due aree (partecipazione della Vojvodina alla Fiera AGRIEST di Udine e della Regione Friuli Venezia Giulia alla 74° Fiera Internazionale dell'Agricoltura di Novi Sad);
  • seminari e altre iniziative di analisi e promozione di strumenti finanziari a sostegno delle PMI della Provincia e di investimenti italiani nell'area, (attuati in coordinamento con l'Ambasciata d'Italia a Belgrado e la locale Unità Tecnica della Cooperazione Italiana).

Le attività sopra ricordate hanno realizzato un consolidamento di rapporti di fiducia reciproca fra le amministrazioni delle due aree, che rappresenta una buona pratica della cooperazione interregionale europea.

Questo risultato è stato reso possibile dalla permanenza di un esperto senior di Informest, residente in Vojvodina per tutto il periodo, che ha rappresentato il presupposto di continuità necessario a realizzare una rete stabile di rapporti sia nel campo dell'assistenza allo sviluppo economico, quanto in quella agli investimenti di imprese della regione nell'area, quanto ancora nel campo della scienza e della tecnologia e in quello della cultura.

In campo culturale particolare segnalazione merita la recente partecipazione del governo della Provincia Autonoma alla rete di cooperazione transadriatica promossa dalla Regione Friuli Venezia Giulia per la gestione del Festival Internazionale itinerante Neisuonideiluoghi , attuato dall'Associazione Progetto Musica di Monfalcone.

+++

Alla luce dei risultati conseguiti, la cooperazione è cresciuta via via ed è stata rilanciata a medio termine dalla decisione della Regione di installare un Ufficio Permanente di Cooperazione e di Raccordo a Novi Sad , rivolto a mettere in valore l'esperienza di anni di lavoro dei vari progetti realizzati.

ufficio

L'Ufficio, gestito da Informest e diretto dal prof, Alessandro Napoli, suo “project manager” residente, coopera con le autorità e i servizi della Provincia Autonoma, in special modo con l' Ufficio per gli Affari Europei .

Operativo da gennaio 2007, l'Ufficio si propone come antenna e come punto di assistenza e sostegno, anche logistico, a tutte le iniziative, programmi e progetti, pubblici, privati e misti, promossi dal Sistema Friuli Venezia Giulia in Vojvodina, e all'identificazione e allo sviluppo di nuove opportunità di collaborazione in tutti i campi previsti dal nuovo Protocollo bilaterale fra le due realtà.

Nel quadro della collaborazione fra Regioni italiane all'estero, l'Ufficio può dare supporto anche ad iniziative di altre regioni e dei loro organismi di sviluppo.

ufficio

L'Ufficio alimenta i contenuti di questo sito e può essere contattato direttamente per telefono (+ 381 21 4755188), fax (+ 381 21 4755189) o e-mail (alessandro.napoli@informest.it).

 

 

InformestLogo Regione